sabato 22 novembre 2014

Bomboniere, Segnaposto e Cuscini Portafedi




Torno con tante foto. 
Sono le proposte per una sposa 
che per le sue nozze ha scelto 
una meravigliosa location sul mare, 
arredata con colori neutri, 
che sono sempre elegantissimi in qualsiasi ambientazione.





Ho voluto creare due proposte coordinate: 
Bomboniere, Cuscino Portafedi e Segnaposto. 






Sono caratterizzate da un grande fiore bicolore 
con i petali di Lino e di Tela Tarlatana. 






Il primo coordinato è nei toni del bianco 
e del beige chiarissimo. 






Direi che è il mio preferito. 






Il secondo, invece, 
al bianco ottico accosta il lino grezzo. 






Una proposta dai colori un po' più decisi. 






Ma ugualmente raffinati. 






















A spezzare l'omogeneità del coordinato 
arrivano invece questi segnaposto tutti diversi, 
anche se accomunati dai colori. 






Si arricchiscono di cristalli, pizzi, pompon... 






figurine di gesso e roselline d'Irlanda. 






Alcuni terminano con una simpatica nappina, 
altri col luccichìo di una pampille. 






Oltre che per fermare il tovagliolo 
o raccogliere le posate in un mazzetto, 






possono essere utilizzati sul Tableau de Mariage, 
appesi vicino al nome di ciascun invitato, 
che potrà prelevare il proprio all'ingresso del ricevimento. 






Un souvenir della festa 
che andrà a decorare pomoli e chiavi. 












lunedì 8 settembre 2014

Decorazioni autunnali: i tralci di vite



Chi mi conosce sa 
che mi separo sempre a malincuore dall'estate; 
tanto più quest'anno, 
dato che l'estate io la sto ancora aspettando, anzi: 
al conto mi manca pure la primavera! 
Immaginate quanto mi senta spiazzata 
all'idea che la prossima settimana ricominci la scuola! 
Basteranno le richieste di decorazioni autunnali 
che cominciano ad arrivare 
a riportarmi alla realtà? 



tralci di vite





Dubito. 
Intanto sono già partiti per il Piemonte 
questi tralci di vite realizzati con il mio materiale creativo preferito: 
la tela tarlatana.



tralci di vite



A Casale Monferrato in questi giorni 
l'uva è la Regina della festa 
e Valentina ha voluto ancora le mie decorazioni 
per il suo splendido locale 





tralci di vite



Spero di poter presto pubblicare le foto fatte da lei 
perché le mie sono davvero penose, lo ammetto... 
La tela tarlatana è molto difficile da fotografare 
per via della trasparenza, è vero, 
ma io ci ho messo del mio 
appendendo i tralci in una stanza buia... 
La gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi. 



tralci di vite



Comunque, nonostante io abbia fatto il possibile 
per mortificare queste creazioni, 
ho già ricevuto un altro ordine 
(meno male che chi mi conosce si fida di me)... 



tralci di vite



E da voi l'uva è già matura?... 
O ne volete un po' della mia? 



mercoledì 27 agosto 2014

Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Per chi ha tempo, pazienza e un pizzico di manualità 
non sarà difficile realizzare la bomboniera 
che rispecchi i propri gusti, scegliendo 
i materiali, i colori, i dettagli e, naturalmente, 
il dolce contenuto. 

Per chi invece preferisce demandare l'esecuzione 
a OcaGattoLetto e riservarsi solo il compito 
di riempirla con i dolcetti preferiti, 
confetti, caramelle, cioccolatini, 
gocce di rosolio... 
scelti dopo faticosi e cariogeni assaggi... 
oggi la proposta è decisamente Country Chic! 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Questa coppia di sposi ha scelto un tipo di bomboniera 
che accosta elementi rustici e naturali 
come il lino grezzo e la iuta, 
ad altri decisamente più sofisticati, 
come il pizzo al tombolo e la rosellina d'Irlanda. 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Se volete cimentarvi nella costruzione armatevi di: 


  • vasetti di vetro con coperchio bianco da 106 ml
  • lino grezzo 
  • un vecchio CD 
  • filo per cucito in tinta con il lino
  • macchina per cucire
  • filo di cotone bianco sottile e uncinetto
  • filo di cotone per uncinetto in tinta con il lino 
  • spago di iuta 
  • bordura di pizzo di cotone al tombolo 
  • colla vinilica 
  • pennello 
  • pistola e bastoncini di colla a caldo 
  • forbici 
  • bigliettini bianchi 
  • perforatore tondo per cartoncino 
  • penna stilografica con inchiostro nero 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Per prima cosa applicate il pizzo ai barattolini, 
tagliando delle strisce lunghe un centimetro in più 
rispetto alla circonferenza, 
in modo da sovrapporle leggermente alle estremità, 
e spennellando la colla sul pizzo, 
così non resteranno antiestetiche macchie di colla sul vetro. 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Mettete da parte i barattolini 
e mentre asciugheranno potrete dedicarvi 
ai dischetti di copertura. 
Usando il vecchio CD come modello 
(la misura è perfetta) 
tagliate tanti dischi nel lino quanti sono i barattoli 
e rifiniteli con uno zigzag a macchina con il filo in tinta. 
Sebbene resti poi invisibile, questo passaggio 
è fondamentale per poter lavorare 
il bordo all'uncinetto senza che il tessuto si sfilacci. 
Con il filo bianco lavorate un bordino semplice 
tutto intorno: io ho puntato direttamente 
nel tessuto con l'uncinetto 
e lavorato un punto basso e tre catenelle 
al primo giro 
e poi quattro punti bassi in ogni archetto 
al secondo giro. 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Confezionate con il filo color lino 
una rosetta d'Irlanda per ogni barattolo 
secondo il modello che vi piace di più, 
ma non più grande dell'altezza del pizzo. 
Applicatela con un po' di colla a caldo 
nel punto in cui si sovrappongono le estremità. 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



Scrivete sui bigliettini i nomi e la data 
in bella grafia e rigorosamente in nero 
(quando vedo biglietti scritti in blu e con un cuoricino 
al posto del puntino sulle "i" 
un brivido mi corre lungo la schiena), 
piegateli e forateli nell'angolo in alto. 
Riempite il barattolo con quello 
che desiderate offrire ai vostri amici. 
Legate con la iuta il dischetto di lino 
al di sotto del coperchio, 
infilate un capo nel foro del biglietto 
e fermatelo con un piccolo fiocco. 



Bomboniere fai da te: i barattolini Country Chic



C'è un segreto per la buona riuscita del lavoro. 
Ricordate sempre che più alta è la qualità dei materiali, 
migliore sarà l'effetto finale. 
Se utilizzerete tessuti o pizzi di qualità scadente, 
con colori che male si armonizzano tra loro, 
l'effetto finale, per quanto vi siate impegnate, 
sarà di trasandatezza... 
e di bomboniere di dubbio gusto è lastricata 
la via che conduce al cassonetto. 
Quindi, se volete regalare un bell'oggettino 
per le vostre nozze, 
vi sconsiglio il riciclo, a meno che in soffitta 
non abbiate un baule dei tesori, 
pieno di pizzi fatti a mano, troppo corti per poterli utilizzare 
nella decorazione della casa ma troppo belli 
per non mostrarli al mondo. 





mercoledì 13 agosto 2014

Intermezzo culinario: la mia passione per l'avocado



Al primo assaggio l'avevo relegato tra quelli che considero 
alimenti insulsi, 
come le zucchine e i cetrioli.
L'ho riprovato dopo parecchio tempo, 
perché sono testarda e prima di rinunciare 
definitivamente ad una cosa che si mangia 
voglio essere proprio sicura, 
e ora ho sviluppato una sorta di dipendenza. 
Non che sia un'esplosione di sapore, ovvio, 
ma se è maturo al punto giusto 
ha un gusto molto delicato e morbido, 
simile alla noce ma senza il fondo amarognolo, 
che ora me lo fa apprezzare tantissimo anche da solo. 



avocado



Di solito però mi piace utilizzarlo 
per preparare il guacamole, 
o, come direbbe il mio cugino californiano, 
"the holy guacamole", 
da consumare con l'aperitivo insieme 
alle classiche tortillas di mais 
(che prima o poi proverò a preparare in casa), 
oppure accanto ad una bella grigliata di carne. 

La ricetta, come al solito, è "a modo mio", 
perché non sia mai che ne segua una canonica... 
ma qui ho la scusa, perché di guacamole esistono 
moltissime varianti, da quella di solo avocado e lime 
a quelle più complesse, che comprendono diversi ingredienti. 

La mia è fra queste ultime, 
ma ho utilizzato solo ingredienti di facile reperibilità, 
perché non vogliamo mica complicarci la vita... no? 

Quello che serve è tutto nella foto qui sopra, 
tranne il sale che ho dimenticato di fotografare. 
Quindi, ricapitolando: 

un bell'avocado maturo al punto giusto, 
tagliato a pezzetti e poi schiacciato con la forchetta 
(mi raccomando! non si frulla niente!!!)
succo di limone
(o lime, se l'avete e se vi piace) 
sale, 
pepe, 
un po' d'aceto bianco, 
aglio e prezzemolo tritati finemente a coltello 
(o, al posto del prezzemolo, del coriandolo, 
ma io non saprei proprio dove reperirlo), 
cipolla e peperoncino tritati grossolanamente, 
pomodoro maturo a dadini, 
un filo d'olio. 

Come sarebbe a dire: "le dosi..."? 
Come vi piace, no? 
Le ricette si assaggiano in corso d'opera! 
L'importante è che ne rimanga un po' per i vostri ospiti... 
il che non è così semplice... 

Il risultato è una salsa 
dalla consistenza molto grossolana, 
ma va bene così. 
Anzi: se volete usare il guacamole come contorno 
potete prepararlo anche sotto forma di insalata, 
senza schiacciare l'avocado 
e tagliando il pomodoro, la cipolla 
e il prezzemolo a pezzi un po' più grandi. 



avocado



Il punto di maturazione dell'avocado è cruciale, 
perciò, quando lo scegliete, 
premetelo leggermente fra pollice e indice 
(anche se nei negozi non si dovrebbe fare, lo so, 
ma non c'è altro modo) 
e verificate che la polpa non opponga resistenza 
e ceda un pochino alla pressione delle dita 
(non troppo, però, altrimenti l'avocado 
è decisamente da rottamare). 



avocado



Ma oltre ad essere buono, l'avocado ha numerose 
proprietà benefiche: è ricco di vitamine, minerali e antiossidanti, 
contribuisce ad abbassare il colesterolo e 
all'assorbimento del glucosio, 
fornisce molta energia, 
aiuta a regolare l'intestino 
e pare che sia efficace addirittura 
nella prevenzione del cancro e dell'alzheimer. 

Confesso che quando ho letto di tutte queste virtù 
ho pensato: "sì, va bene... mi sembra 
uno di quei rimedi miracolosi 
venduti dagli ambulanti nei film western..." 
Però pare che molte voci lo confermino... 
Provate a gugolare un po'... tipo qui... 



avocado



E sapete che è anche facile 
farne germogliare una piantina? 
Basta conservare il seme, lavarlo per bene, 
infilzarlo leggermente con qualche stecchino 
in modo che resti sospeso 
sulla bocca di un piccolo vaso 
con l'acqua che ne lambisca la parte bassa... 
e aspettare. 
Dopo poco meno di un mese 
spunteranno le radici 
e un paio di foglioline 
e la piantina crescerà senza difficoltà 
se mantenuta al caldo 
e con una buona luce. 
Non dimenticate di aggiungere 
un po' d'acqua nel vasetto ogni tanto. 



avocado



Questi sono i semi che ho messo a germogliare 
dall'inizio dell'anno. 
Le piantine ora sono pronte 
per essere trapiantate in un vaso. 
Le affiderò alle cure di mio papà 
che le terrà nella serra finché non saranno 
abbastanza grandi per essere messe a dimora 
in una zona riparata dell'orto, 
ben esposte al sole. 
E chissà che tra un paio d'anni 
non possa veder maturare 
personalmente di persona 
i miei personalissimi avocado!... 
Nel caso, 
guacamole per tutti!!!



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...