CONTATTI

Per informazioni sui miei lavori scrivetemi all'indirizzo ocagattolettoblog@gmail.com

ATTENZIONE: NON VENDO BANCHI DA FALEGNAME!
Quello fotografato nel post Invito in liguria del Luglio 2012 si trovava al Mercatino di Antiquariato e Modernariato di Chiavari (GE), che si svolge ogni seconda domenica del mese, e non è mai stato in mio possesso. Non inviatemi e-mail con offerte di acquisto.

giovedì 7 luglio 2011

Prima Comunione


A fine maggio i miei due ometti, con grandissima invidia da parte della sorella per via dei regali, hanno fatto la Prima Comunione. Mi considero soddisfatta per come sono riuscita a gestire la parte acrobatica dell'"evento" (il termine è abusato e fastidioso, lo so, ma al momento uno migliore proprio non l'ho trovato).
Partendo dall'assioma che "meno è più", ho ridotto tutto il riducibile e alla fine non è mancato nulla. Intanto ho ricevuto un aiuto importantissimo proprio dai bambini, che, e spesso lo si dimentica, sono assolutamente gli unici che devono godere della festa. La soddisfazione di familiari ed eventuali invitati è del tutto secondaria e non indispensabile.
Volevano festeggiare insieme alla famiglia: detto fatto: noi cinque, i nonni e, siccome sia io che mio marito siamo figli unici, una zia mia e due zii suoi con le rispettive mogli. Punto.
Di solito, le rare volte che si va a mangiare fuori, scegliamo piccole trattorie in campagna; dopo aver avanzato la proposta di un agriturismo, "Mamma, possibile che al ristorante dobbiamo andare sempre sui monti?" Allora questa volta abbiamo scelto un bellissimo ristorantino proprio sul mare, gestito da una giovane coppia che cucina il pesce in maniera davvero eccellente (ve lo consiglio disinteressatamente: si tratta de Il Brigantino, di Costantino e Ombretta, sul lungomare di Sestri Levante).
Fiori per la chiesa. Non dovendo condividere la decisione (né, purtroppo, la spesa) con altre mamme, ho scelto una soluzione tutto sommato economica, ma molto allegra e luminosa e soprattutto adatta a dei bambini: le margherite, non recise ma in vaso, che nei giorni successivi, visto che la chiesa rimane quasi sempre chiusa, ho potuto ritirare e mettere sotto il mio portichetto.


Purtoppo la foto è stata scattata con il cellulare e non rende giustizia all'insieme.

Con l'eccezione delle bomboniere per le insegnanti, che sono state scelte fra quelle solidali e insieme alle mamme dei compagni di scuola (altra parrocchia, altra data, ma era ragionevole optare per la bomboniera collettiva), ho confezionato delle semplici scatoline (non sacchettini: così hanno deciso i ragazzi) bianche decorate con fiori secchi e rafia, risparmiando ai destinatari il rimorso di buttare un oggetto inutile e di dubbio gusto.













































Ognuno ha avuto il piacere (spero) di ricevere una scatolina personalizzata: infatti la decorazione cambiava a seconda dell'estro del momento nel combinare i materiali.
Presto spero di riuscire a postare le foto delle bomboniere dei battesimi: un po' più complesse e faticose da fare, ma di grande soddisfazione, almeno per me.

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un segno del vostro passaggio... Basta anche un salutino, se non siete in vena di ciarle.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...