CONTATTI

Per informazioni sui miei lavori scrivetemi all'indirizzo atelier@barbaraivani.com

ATTENZIONE: NON VENDO BANCHI DA FALEGNAME!
Quello fotografato nel post Invito in liguria del Luglio 2012 si trovava al Mercatino di Antiquariato e Modernariato di Chiavari (GE), che si svolge ogni seconda domenica del mese, e non è mai stato in mio possesso. Non inviatemi e-mail con offerte di acquisto.

mercoledì 23 gennaio 2013

Industrial Green - In tandem




Ci s'ispira sempre un po' a vicenda,
quando ci sono di mezzo i blog.
Normalmente lo si fa in silenzio.
Si copia, poi si rielabora, e se si è fortunate,
mentre si traffica con le mani, salta fuori un non so che
e nasce una creazione tutta nuova.





Quando ho letto il post di Lieta
ci siamo subito scambiate un paio di mail
"Ma non sembra anche a te che cambiando questo e quello...
diventi industrial chic?"
"E allora facciamolo! E pubblichiamolo insieme!"






Sì, vabbè...
Io l'idea ce l'ho messa, ma conoscendo Lieta
e le sue decorazioni floreali che ti portano via
il cuore dal petto e gli occhi dalle orbite,
sono sicura che le mie piantine seccheranno all'istante
per l'imbarazzo
quando vedrò le sue foto.
Insomma: l'idea era quella di sostituire la striscia
di manoscritto con uno strappo di giornale
e di aggiungere un po' di ferramenta come decorazione.






C'è persino un antico chiodo fatto a mano
proveniente da uno dei travi della mia casa.






La cosa più industrial che avevo a disposizione
è la vecchia Singer con cui hanno cucito generazioni di donne
della mia famiglia, e sono orgogliosa di averla immortalata.
L'ho conservata così com'era, con la sua ruggine, il mobiletto
tarlato e i segni dell'usura: nessuno provi a dipingerla
di bianco o a farne un carrello per la tv!






Ora vi svelo un segreto.
Se volete che i cache-pot realizzati così
non rovinino i vostri mobili, rendeteli impermeabili
con un foglietto di plastica
(va bene un ritaglio ricavato da un sacchetto)
applicato direttamente al vasetto mediante un elastico.
Perché il raro papier cuisson de Paris consigliato da Lieta
non è in grado di trattenere l'acqua.






A questo punto, se qualche anima pia
sapesse rivelarmi i nomi delle piantine che ho utilizzato
(acquistate come al solito con la testa nel sacco
e pertanto destinate a vita breve)
gliene sarei eternamente grata.
E le piantine ancora di più.


Be'?... Cosa fate ancora qui?
Su, su... Andate a curiosare nella Buca delle Fate!



29 commenti:

  1. Amo il verde ed in taverna ho una Singer come la tua. Non mi resta che copiare l'idea!!!!!! :)
    Un bacione grande... vado a sbirciare nella Buca delle Fate!!!

    RispondiElimina
  2. Sono venuta dal blog di Lieta!bella anche la tua creazione!Di effetto vicino la vecchia"singer"Bella idea!Brave tutte e due!Rosetta

    RispondiElimina
  3. Ciao Barbara! Molto bella l'idea che avete avuto tu e Lieta! Le vostre piante così decorate sono davvero bellissime!!

    RispondiElimina
  4. Che bello Barbara, hai ragione, le ispirazioni corrono di blog in blog e ci si arricchisce a vicenda! Mi piace molto questa idea, adesso poi vado a sbirciare da Lieta. Una delle piante mi sembra un Capelvenere, che io adoro! Si tratta di quella con le foglie verdi e più chiare solo ai margini. Le altre non lo so :(
    Un bacio grande, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, il capelvenere lo conosco bene perché cresce spontaneamente qui vicino ai ruscelli... non è quello. Questo è più simile ad un'edera, ma proprio non so come si chiama.

      Elimina
  5. Mi piace! Mi piace l'idea, l'esecuzione e il fatto che l'abbiata elaborata insieme!
    E sicuramente prendo spunto...non appena comincio a sentire "voglia di primavera"! :)
    Baci Barbara cara!

    RispondiElimina
  6. E' un piacere conoscerti e mi piace un sacco quello che avete fatto e queste meravigliose composizioni...
    Riconosco le piantine ma purtroppo sono negata a ricordare i nomi... aiiiii! ;)

    RispondiElimina
  7. ma brave, mi piacciono entrambi i risultati, continuate a confrontarvi, ne usciranno delle belle

    RispondiElimina
  8. ciao barbara,arrivo dal blog di lieta perchè adoro questo genere di cose.non ti sminuire perchè anche le tue foto rendono molto bene l'idea! porgo anche a te i miei complimenti per l'idea e il risultato ottenuto!!!

    RispondiElimina
  9. Ma che brave che siete ragazze!!! Attendiamo altre ispirazioni! Un bacione! Monica.

    RispondiElimina
  10. Assunta come addetto stampaaaa!!! Troppo divertente questo giochino!
    E tu troppo simpatica...certo che le tue piantine NON seccheranno! anche perchè TU hai messo il trucchetto...mentre io...ahimè no!!!
    P.s.
    hai svaligiato la cassetta degli attrezzi di tuo marito...ehhhh!!!
    Ciaoooooooo Lieta

    RispondiElimina
  11. Complimenti anche a te cara Barbara, molto belle anche le tue ispirazioni!!!!!!
    Bella collaborazione.......continuate cosi'!!!!!!!!!
    Buona giornata.......Monica

    RispondiElimina
  12. Bellissima idea ( anche quella della collaborazione.....non sempre facile tra le blogger!)

    Per me le tue tre piantine sono: un Ficus Pumila 'White Sunny' -quella un po' ricadente,una Pilea Cadierei - quella con macchioline più chiare, ed una Fittonia- quella con le foglie disegnate di bianco.

    A presto
    Maurizia

    RispondiElimina
  13. sono già passata da Lieta, che bella questa collaborazione!!!!!!!complimenti ad entrambe e un bacione Lory

    RispondiElimina
  14. Che bellezza, hai fatto un alvoro eccezionale, mi piace un sacco e siccome mio marito mi lascia sempre in giro per casa viti, rondelle, bulloni, chiodi e tutto il resto sappi che potrei copiare la tua idea.. e adesso vado da Lieta così magari poi faccio un mix!
    P.S: Grazie per essere passata da me anche su facebook ( luogo del terrore! - anzi , poi ti chiederò un aiutino via mail in privato, qui mi vergogno troppo della mia tecnoignoranza), quando faccio qualcosa di nuovo sei sempre la prima.. mah, vorrà dire qualcosa???:-D
    Un abbraccio.
    Serena

    RispondiElimina
  15. Buongiorno Barbara,arrivo qui dal blog di Lieta e resto piacevolmente sorpresa dalla vostra fantastica collaborazione...Non ho un blog ma ho respirato "molto da VICINO" certe atmosfere e situazioni...certi atteggiamenti di amicizie e collaborazioni...per poi capire,a spese mie,che invece è cosa assai rara quello che tu e Lieta siete riuscite a fare...in maniera egregia! Questa è VERA collaborazione tra blogger...sviluppare la stessa idea ma ognuna a modo suo,con il suo stile...Brave ragazze!!!! Perle ormai rare in questo mondo dove farsi lo sgambetto e gettare fango addosso è diventato lo sport principale....
    Lelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lelia, che piacere averti qui! Leggo sempre i tuoi commenti agli altri blog e aspetto il momento in cui deciderai di aprirne uno tuo per seguirti.
      In realtà penso che non abbiamo fatto niente di speciale: abbiamo solo voluto riconoscere apertamente che condividere un'idea è l'unico modo per migliorarla e non farla ammuffire. Ognuno rimane con la sua individualità e il suo stile, ma l'ispirazione circola, si trasforma e diventa sempre più luminosa.
      E poi le signore non giocano nel fango.
      Ogni tanto mi tocca assistere a certi teatrini isterici e li trovo così patetici... Mi chiedo se queste persone si fermino mai a riflettere su quanti milioni di blog esistano nel mondo, ognuno con la sua blogstar, perché ognuno è re o regina, ma a casa propria. Per il resto solo convivenza pacifica e costruttiva.
      Posso chiederti una cortesia? Puoi rendere pubblico il tuo profilo g+? Perché per chi non è nelle tue cerchie è impossibile inviarti una mail, ora che non hai più il profilo blogger. Se vuoi, ovviamente.
      Grazie per essere passata di qui, spero di ritrovarti presto.

      Elimina
  16. Ciao cara Barbara, ci sono appena stata da Lieta, e sono molto contenta di essere qui da te!! sei molto simpatica :-) per i nomi delle piante ... anch'io le compro con la testa nel sacco eheh a presto!
    ps. se ti va mi spieghi questa cosa di g plus? grazie!
    Silvia

    RispondiElimina
  17. che bellezza il tuo allestimento verde, mi piace tanto, avete avuto una bellissima idea. Per quanto riguarda i nomi delle creature, guardando l'ultima foto, a sx hai una piccola fittonia, a dx un ficus pumila e dietro, ma di questa non sono del tutto sicura, una varietà di iresine s foglia verde.
    Ciao Marina

    RispondiElimina
  18. che bellezza il tuo allestimento verde, mi piace tanto, avete avuto una bellissima idea. Per quanto riguarda i nomi delle creature, guardando l'ultima foto, a sx hai una piccola fittonia, a dx un ficus pumila e dietro, ma di questa non sono del tutto sicura, una varietà di iresine s foglia verde.
    Ciao Marina

    RispondiElimina
  19. Carinissima questa idea, mi piace come hai sistemato le piantine. Purtroppo io non ho il pollice verde e quindi non posso aiutarti con il nome delle piante, ma ho visto che già sei stata aiutata da altre blogger.
    Ora vado a curiosare sul blog di Lieta sono curiosa di vedere le sue piantine.
    Ciao
    Tiziana

    RispondiElimina
  20. che bella idea Barbara! molto scenografica! penso che te la copierò volentieri per i vasetti che ho sistemato sulla rampa delle scale! un bacio e buona settimana!

    RispondiElimina
  21. Ciao carissima Barbara!!! Un abbraccio stretto stretto!!!!!!! :)

    RispondiElimina
  22. Complimenti!
    Adesso però sono proprio curiosa di andare a conoscere questo blog che per me è assolutamente nuovo!

    RispondiElimina
  23. Io resto da te ancora un po' a respirare questa meravigliosa aria industrial chic!
    Poi andrò da Lieta. Bellissima idea, complimenti!
    Un bacio

    RispondiElimina
  24. Barbara, non so da dove iniziare. Allora comincio dicendoti che mi fai morire dalle risate (ogni tanto leggo pure qualche tua uscita su facebook e non riesco a trattenermi)! Se a questo aggiungiamo anche la vena creativa viene fuori una bomba. Mi piacciono le vostre piantine industrial chic, mi sembra un'ottima trovata, davvero originale. Come se non bastasse sei un tesoro, e i commenti che mi lasci mi fanno sempre tanto piacere. Grazie Barbara, ti invio un abbraccione :-)

    Viviana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sì: ogni tanto mi piace fare la "giullara", ma dal vivo sono imbranatissima...

      Elimina
  25. ciao Barbara

    bellissima interpretazione... eppoi sulla vecchia Singer, perfetta!!!
    Marina e Maurizia hanno già individuato le piantine, ora sono famose, immortalate per sempre dalle tue foto....non vorrai mica facciano una brutta fine!
    un abbraccio
    simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuuu!!!!! Le sto coccolando come bambine! Hanno cambiato location, però, perché la Singer è in un angolo un po' troppo buio per loro.

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio... Basta anche un salutino, se non siete in vena di ciarle.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...