CONTATTI

Per informazioni sui miei lavori scrivetemi all'indirizzo atelier@barbaraivani.com

ATTENZIONE: NON VENDO BANCHI DA FALEGNAME!
Quello fotografato nel post Invito in liguria del Luglio 2012 si trovava al Mercatino di Antiquariato e Modernariato di Chiavari (GE), che si svolge ogni seconda domenica del mese, e non è mai stato in mio possesso. Non inviatemi e-mail con offerte di acquisto.

venerdì 8 febbraio 2013

Arbanelle




Niente paura, non si tratta di misteriose creature aliene.
Tutti ne hanno in casa una buona quantità
e per i non avvezzi alla lingua ligure rimando a Wikipedia
che ne dà una spiegazione esaustiva.
Sappiate solo che la traduzione esatta del termine
non esiste in italiano, ma in inglese, ed è

jars.







Oggi mi sono resa conto di avere più arbanelle che capelli...
No, be'... insomma... si fa per dire!
Oltre a quelle che contengono (o contenevano)
le conserve estive, in cucina, ma anche in soggiorno
e nello scaffale dove ripongo le mie craft-cose,
ce ne sono a decine, piene degli alimenti
e degli oggetti più disparati.







I marshmallows, che con una stufa e un caminetto
accesi per buona parte dell'anno
un marshmallow ci scappa sempre...






I bulbi di giacinto nel muschio
(è un ottimo e scenografico sistema per farli
germogliare in casa)






I funghi secchi
(visto che bottini il mio maritozzo?),
il pangrattato, gli stampi per biscotti...






Le lenticchie, che i ragazzi ed io adoriamo...






Il muesli preparato in casa con fiocchi d'avena
(al supermercato li avevano nascosti:
evidentemente li compro solo io),
scaglie di cocco disidratato, nocciole e uvetta...






Un residuato di decorazione di Natale
che non mi dice il cuore di togliere:
ormai si è integrata nel paesaggio e mi sembra
che possa andar bene per tutte le stagioni...






Castagne secche, probabilmente ormai bacate
e immangiabili, ma ci stanno così bene...






Bulbi di fresia...






Avete notato la natura morta sopra la credenza?
Sicuramente una crosta, ma autenticamente vintage.
Quando la famiglia di mio padre si è dovuta trasferire
a Genova subito dopo la guerra, mia zia
ha vinto questa tavola ad una lotteria parrocchiale.
L'avevamo già nella casa in cui abitavo da piccola
e allora la detestavo.
Non so perché ho deciso di portarla con me,
ma adesso, lì dov'è, non potrei vederci nient'altro.






Sullo scaffale, vicino alle boules de neige,
c'è l'arbanella con l'eucaliptus per fare i suffumigi...






Un po' più in là quelle con le erbe aromatiche
e l'incenso raccolto nel bosco da Andrea...






Sulla mensola accanto ai fornelli l'origano
e la noce moscata
(è diventata storica la domanda di Alice quando era piccolina:
Mamma, ma come si fa a moscare la noce?)






Infine, caso mai mancasse la luce (e succede abbastanza spesso),
candele e fiammiferi, perché nelle loro scatole
proprio non mi piacevano.
Dalla scatola dei fiammiferi ho ritagliato la striscia
che si usa per accenderli e l'ho legata
al mazzetto con uno spago.


Siete arrivati in fondo?
Allora buon fine settimana!



14 commenti:

  1. Eh cara, ti capisco.. anche io ci metto tutto dentro:-D
    Ma, una domanda per i bulbi.. ma nel vasetto con della comune terra non germogliano? Mah!
    Un abbraccio.
    Sere

    RispondiElimina
  2. adoro le arbanelle!! pensa che per un periodo pensavo fosse una parola italiana, hahaha!!! ne hai tantissime!! una domanda: l'incenso nel bosco???

    RispondiElimina
  3. Fighissimi i giacinti nel muschio!!! Te li pinno al volo!!! e quanti barattoli!
    p.s.
    l'incenso si può bruciare? mi piace tantissimo,e ne vorrei sapere di più!
    abbracci Lieta

    RispondiElimina
  4. Che belli i barattoli pieni di ...tutto!!! Ma l'idea che mi e' piaciuta di piu0' le candele con i fiammiferi e la striscetta a parte!! Complimenti! Monica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, anche a me sembrava carina. Solo dopo aver scritto il post mi è venuto in mente che avrei potuto legare un nastrino di pizzo intorno alla filettatura del barattolo. Credo proprio che lo farò...

      Elimina
  5. Daccordissimo con Monica!Il barattolo con candele e fiammiferi mi piace!!!
    ...ehm...spieghi a tutte noi come si "moscano" le noci?
    Buon week end..qui da me ci sarà festaaaaaaaa!!!!
    Lelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una ricetta segreta di famiglia!!! Comunque Alice era convinta che le mosche fossero attirate dall'odore...
      Allora buona festaaaaaaaaaa!!!!!!

      Elimina
  6. Adoro i barattoli di vetro e tu ne hai un bell'assortimento!
    E' proprio una bella idea quella delle candele-fiammiferi!
    Buon weekend!
    Simo

    RispondiElimina
  7. Adoro i barattoli di vetro e tu ne hai un bell'assortimento!
    Piace molto anche a me l'idea candele-fiammiferi!
    Buon we!
    Simo

    RispondiElimina
  8. Ma quanto mi piacciono le tue arbanelle! :)
    Conoscevo questo termine, ma pensavo che avesse un significato un po' diverso!
    Bene, oggi ho imparato un'altra cosa! :)
    Un abbraccio Barbara!

    RispondiElimina
  9. Mai visto un uso più vario delle "arbanelle" (sono felice di aver imparato un nuovo termine)! Voglio anch'io i giacinti nel muschioooooooo!!! Ora ci provo, tanto al massimo fanno una brutta fine come al solito ;)
    Bacione
    paola

    RispondiElimina
  10. Mi batti, ne hai mooooolti più di me!!! :)
    Bellissimi e originali.
    Non togliere la decorazione di Natale... troppo bella!!!
    Un bacione Barbara, passa una felicissima domenica!!!

    RispondiElimina
  11. Mah, sono appena diventata tua follower ma al posto dei seguaci ora vedo una pubblicità...chissà cosa combina Blogger!
    Riflessioni personali a parte, complimenti per il bel blog e per tutti questi meravigliosi vasetti...ne ho anch'io ma non così tanti...non saprei purtroppo dove metterli!
    Per quanto riguarda la natura morta, anch'io da bimba non sopportavo alcune cose che invece ora adoro!
    Ti auguro una bella domenica pomeriggio!
    Anna

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio... Basta anche un salutino, se non siete in vena di ciarle.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...