CONTATTI

Per informazioni sui miei lavori scrivetemi all'indirizzo atelier@barbaraivani.com

ATTENZIONE: NON VENDO BANCHI DA FALEGNAME!
Quello fotografato nel post Invito in liguria del Luglio 2012 si trovava al Mercatino di Antiquariato e Modernariato di Chiavari (GE), che si svolge ogni seconda domenica del mese, e non è mai stato in mio possesso. Non inviatemi e-mail con offerte di acquisto.

lunedì 18 novembre 2013

Ghirlande di pompom


"Bambine, piangete!" 
diceva quel famoso banditore d'asta 
(famoso al mio paese, eh...) 
Fatevi comprare una ghirlanda di pompom!... 

Sì, perché se fossi una bambina pianterei una tale grana 
e pesterei tanto i piedi che la mamma 
non potrebbe fare a meno di comprarmi una di queste ghirlandine 
per la mia cameretta. 






E allora preparate scarpette buone per pestare i piedi 
e venite al Mercatino di Natale dell'8 Dicembre a Bargone (GE): 
troverete queste e molto altro... 
e se saranno già andate a ruba potrete ordinarle, 
scegliendo il colore che preferite. 






A me piacciono, non solo perché ho l'anima di un'ottenne, 
ma anche perché sono versatili all'ennesima potenza: 
Baby Shower, festa di Battesimo, Compleanno, 
decorazione per una cameretta... 
addirittura possono sostituire il classico Fiocco di Nascita 
da mettere sulla porta!






Questo per quanto riguarda la versione rosa, azzurra o colorata; 
ma quelle bianche possono degnamente decorare la scenografia 
di una Festa di Nozze 
o addirittura l'albero di Natale. 






I pompom sono di tulle e misurano circa 8 cm di diametro; 
sono disposti sul filo ad una distanza di 20 cm l'uno dall'altro, 
in numero di 9. 






Possono essere in tinta unita o in colore sfumato, 
a seconda dell'ispirazione del momento o delle vostre richieste. 






Scusate se in questo periodo non posto di frequente, 
ma in vista del Mercatino la fucina di OcaGattoLetto 
è in piena attività e raramente trovo il tempo 
per scattare qualche foto.






Ieri però mi sono concessa una pausa: 
avevo nostalgia di cucinare, non per mera sopravvivenza, 
ma per il piacere di preparare qualcosa di buono: 
i ravioli, il pane, la torta di carote... 
La soddisfazione è un po' incrinata dalla vista delle teglie 
che devo ancora lavare 
(no, la lavastoviglie non c'è), 
ma... pazienza; come dice mia suocera: 
"Il mio lavandino non mi sgrida". 





8 commenti:

  1. "Il mio lavandino non mi sgrida".. è da stampare!
    Queste ghirlande sono a dir poco meravigliose e spero vivamente di riuscire a fare un salto l'8 Dicembre per accaparrarmene una :)
    Bellissime!!!

    RispondiElimina
  2. Creazione adorabile, come tutto quello che esce dalle tua mani del resto!
    un abbraccio
    amelie

    RispondiElimina
  3. Sono bellissime....si si le bimbe devono pestare i piedi e fare i capricci per averle....
    Baci
    Elena

    RispondiElimina
  4. Scusatissima se ci regali queste immagini dolcissime e tenere!!!!!!
    le bambine pesteranno i piedi di sicuro :))))
    abbraccio
    Lieta

    RispondiElimina
  5. Che carine e che bei colori!I piedi le pesteranno pure le mamme e le nonne!Buon mercatino!Baci!Rosetta

    RispondiElimina
  6. Ma che incanto, sono delicatissime!!!! Adesso ti dico cosa farei se avessi fra le mani tali meraviglie... un giorno di riposo in scatola con qualche goccia di olio essenziale alla rosa e poi... spazio alla fantasia, ma in cameretta di mia figlia ci starebbero una meraviglia, anche fra le tende!!!
    Un abbraccione e complimenti!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. ...dimenticavo, preparane tante, andranno a ruba!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Dietro alle tue ghirlande c'è tanto lavoro...Deliziose ed intramontabili!
    Un bacio!!!!
    Lelia

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio... Basta anche un salutino, se non siete in vena di ciarle.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...